“FIGURATEVI, XXIV FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE FIGURE ANIMATE. A PERUGIA DAL 25-28 AGOSTO 2011/ OGGI LA PRESENTAZIONE DELL’EVENTO IN UNA CONFERENZA STAMPA
CERNICCHI: “UN FESTIVAL DI GRANDE QUALITA’ DEDICATO AI PIU’ PICCOLI. A META’ SETTEMBRE, L’INAUGURAZIONE DI UN NUOVO TEATRO IN BORGO XX GIUGNO”
Favole, racconti e storie rappresentate di anno in anno per animare l’estate perugina dei più piccoli. Quasi un quarto di secolo in cui la città dedica uno spazio tutto suo all’infanzia. E’ il Festival “Figuratevi”, giunto quest’anno alla XXIV edizione, in programma dal 25 al 28 agosto prossimi al percorso verde di Pian di Massiano. L’evento rientra nel cartellone estivo del Comune di Perugia FareNight – Perugia Estate 2011.
Questa mattina, nella Sala Rossa di Palazzo dei Priori, l’assessore alle Politiche Culturali e Giovanili Andrea Cernicchi ha illustrato il cartellone e lo spirito di questo Festival. Con lui, il direttore artistico di “Figuratevi” Mario Mirabassi, il comandante del Corpo di Polizia Municipale Nicoletta Caponi e il presidente provinciale Unicef Perugia Iva Catarinelli, oltre a dirigenti del Comune.
“La manifestazione – ha detto l’assessore – è uno degli eventi storici della nostra città interamente dedicato all’infanzia. Un Festival riconosciuto a livello internazionale che arricchisce il patrimonio culturale di Perugia e pone la città al centro di un impegno sempre più diffuso delle istituzioni, degli operatori culturali e degli educatori nei confronti di ragazzi e adolescenti. Rilevante la volontà di due sponsor privati di finanziare esclusivamente attività per bambini. Questo è significativo e rafforza la nostra scelta politica che punta molto sulla promozione di una cultura per questa fascia di popolazione”. Intanto, Perugia incrementa i suoi spazi culturali, come ha reso noto lo stesso assessore: “la cultura è motore di sviluppo economico e di crescita complessiva di una comunità. E’ con questo spirito, che a metà settembre, insieme a Mirabassi, verrà inaugurato un nuovo teatro in Borgo XX Giugno”. Un luogo – ha spiegato il direttore artistico – che sarà vissuto tutto l’anno, dedicato ai bambini e agli adulti.
Anche per l’edizione 2011 di Figuratevi è stata scelta l’area del Percorso verde di Pian di Massiano, opzione che rimarca l’impegno dell’Amministrazione verso la costruzione di una città a misura di bambino: “positiva la decisione di trasferire il Festival dal centro storico a Pian di Massiano – ha sottolineatol’assessore – come attestano i numeri di rilievo in termini di partecipazione di pubblico e di compagnie qualificate che si sono esibite nella passata edizione”.
“Figuratevi” si propone – ha commentato Mirabassi – “come un contenitore di molteplici azioni creative. E’ considerato uno dei più importanti festival italiani ed europei del settore ed è una manifestazione molto attesa dal pubblico e dagli addetti ai lavori, che ha consolidato nel tempo il proprio successo, confermato dalla rilevante partecipazione di bambini e famiglie. Abbiamo richieste telefoniche anche da fuori regione.
Un programma che ogni anno vede coinvolte qualificate compagnie teatrali provenienti da vari paesi, le quali propongono spettacoli di Teatro di Figura di vario genere, alcuni con una forte caratterizzazione e contenuto pedagogico”. Ma non solo. “Figuratevi assume anche un importante aspetto formativo, oltre a quello tipicamente artistico/teatrale, per giungere fino all’animazione urbana e alla comunicazione sociale; non è soltanto una manifestazione di teatro che realizza spettacoli di burattini e marionette, ma un vero e proprio evento onnicomprensivo dedicato al gioco e alla creatività”.
Alcuni numeri dell’evento. 19 spettacoli di teatro di figura, 8 spettacoli scientifici, 70 laboratori, 15 attività a carattere ludico e ludico-sportivo, 36 attività a carattere educativo, 1 isola dedicata al libro e per la prima volta si annovera la partecipazione dell’associazione “Amica Sofia” che propone incontri di filosofia. E ancora, laboratori sul vetro, sulla tessitura, arte, scienza, teatro, giocattoli e uno spazio dedicato ai nonni. Complessivamente sono 34 stand e 60 realtà partecipanti.
Un’area ospiterà l’Unicef per una raccolta fondi. “Perugia è una città amica dei bambini – ha commentato la presidente Catarinelli – che ha elaborato, anche grazie alla sensibilità e alla collaborazione di molte insegnenti delle scuole dell’obbligo, numerosi prodotti per l’infanzia”.
La manifestazione è promossa e organizzata dal Comune di Perugia – Assessorato alla Cultura e alle Politiche Sociali, e da TIEFFEU – TEATRO FIGURA UMBRO, con il patrocinio del Ministero per i Beni e Attività Culturali, dell’Unicef, della Regione Umbria e della Provincia di Perugia e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Danno il loro contributo educativo: Legambiente, Tavola della Pace, Associazione Nazionale delle città in gioco, Forze dell’Ordine, con la partecipazione attiva di “S.E.I. Perugia” (Sistema Educativo Integrato), Psiquadro, il Post Perugia Officina per la Scienza e la Tecnologia, la scuola di Musica “la Maggiore”, le Biblioteche Comunali di Perugia, Il Centro Danza e Il Museo del Giocattolo.